Main menu
sostieni_educareit

I figli "di mezzo"

Un antico proverbio dice: "In medio stat virtus". Questa asserzione sembra proprio vera considerando le ultime ricerche che smentiscono i vecchi studi di psicologia in cui si parla di figli mediani "schiacciati" tra il fratello grande e quello più piccolo.

C.Salmon e K.Schumann hanno recentemente scritto il saggio "Il potere segreto dei figli di mezzo" che rivaluta la posizione e il prestigio di essere un "bambino sandwich".

Dagli studi emergono le potenzialità e le doti di questi ragazzi che riescono da grandi ad essere più flessibili nelle circostanze della vita, più riflessivi e socievoli,dotati di maggiori capacità di ascolto ed empatia; inoltre per il fatto non essere tanto viziati dai genitori come i primogeniti consente loro di crescere con più autonomia e libertà.

Diversi sono i personaggi importanti nel campo letterario, politico, finanziario e scientifico che sono o sono stati figli mediani, ricordiamo C. Darwin, H.Hemingway, Dalai Lama, Nelson Mandela, Lech Walesa, Martin Luter King, Tony Blair, D.Cameron.

La "sindrome del mediano" sembra una malattia ormai superata che ha generato tutti gli anticorpi necessari per far sì che questi ragazzi possano generare tutti gli anticorpi necessari per farsi strada nella vita e nella società in cui il successo e la ricchezza, se arrivano, sono conquiste da gestire senza eccessi.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.