Main menu
sostieni_educareit

Gli infanti e la postura eretta: i risultati di una ricerca

imgGli infanti conseguono la perizia di stare in piedi senza nessun supporto fra i 9 e i 16 mesi di età. Il raggiungimento della stazione eretta è una capacità propeduetica alla deambulazione autonoma. La postura eretta non è facile da conquistare, in quanto i piccoli, a fronte della grandezza del corpo, hanno una base di appoggio minima, che è rappresentata dalle superfici plantari.

Il raggiungimento della stazione eretta richiede all’infante di vincere la resistenza esercitata dalla forza di gravità. Per fare questo è necessario che egli sia capace di calibrare la propria postura sulla base di un’integrazione multisensoriale, che amalgama stimoli sensorio – motori, visivi e segnali provenienti dal sistema vestibolare.

Inoltre, il controllo posturale è agevolato dall'incremento dei repertori motori e da una maggiore competenza nel fronteggiamento degli ostacoli. L’acquisizione della stazione eretta, quindi, è un'abilità complessa che è determinata dai processi di crescita, dalla maturazione neurobiologica, dall'apprendimento e dalle esperienze motorie.

Uno studio effettuato da ricercatori islandesi e norvegesi (Università di Reykjavik e Università Norvegese di Scienze e Tecnica di Trondheim) ha voluto sondare la capacità di mantenere la stazione eretta prima dell’età canonica (9 – 16 mesi). Per la ricerca sono stati reclutati 13 piccoli islandesi (7 bimbe e 6 bimbi), con un’età media di 97 giorni, che partecipavano ad un corso di ambientamento in acqua. Gli istruttori del corso avevano come compito principale quello di agevolare l'acquisizione della stazione eretta, attraverso degli esercizi acquatici specifici. Inizialmente si abituava il bambino a muoversi in acqua lentamente e successivamente venivano proposti degli esercizi brevi con la finalità summenzionata. Ogni settimana venivano fatte due misurazioni, ovvero si misuravano i secondi che l’infante riusciva a stare in posizione eretta sulla mano dell’istruttore. La sperimentazione ha dimostrato che, seppure in minima parte, è aumentato il tempo dello stare in piedi.

In conclusione, lo studio ha messo in evidenza che i piccoli, se opportunamente stimolati, possono presentare già precocemente (3 – 5 mesi), seppure per brevi periodi e con il dovuto sostegno, un’anticipazione della postura eretta.

Fonte: Sigmundsson, H., Lorås, H., W., Haga, M. (2017). Exploring Task-Specific Independent Standing in 3- to 5-Month-Old Infants. Front. Psychol., 8:657. DOI: 10.3389/fpsyg.2017.00657

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.