Main menu
sostieni_educareit

Come i genitori scelgono i libri per i propri figli

imgI libri illustrati per l’infanzia negli ultimi tempi hanno ricevuto un’attenzione particolare, in quanto sono da considerare degli strumenti che agevolano lo sviluppo cognitivo, emotivo e sociale dei bambini. Già da tempo diverse ricerche si sono occupate di capire quale ragione spinge i bambini a scegliere un libro illustrato da leggere piuttosto che un altro. Da questo punto di vista, i bambini sono attratti dalle caratteristiche più superficiali dei libri, come, ad esempio, la presenza di molte illustrazioni, che utilizzano colori vivaci. Relativamente ai contenuti, i bambini di scuola dell’infanzia e di scuola primaria preferiscono i libri di narrativa che contengono elementi fantastici. Riguardo all’abitudine a leggere, le bambine leggono più dei bambini, confermando in questo lo stereotipo che vede i bambini impegnati nel tempo libero in attività di movimento e le bambine in attività più tranquille, come la lettura. Frequentemente le scelte dei bambini, relative ai libri, sono influenzate dalla pubblicità e dai pareri espressi dai coetanei. Questo succede soprattutto per i bambini più grandi.

I libri illustrati solitamente sono acquistati dai genitori e vengono proposti ai loro figli come attività del tempo libero. Che cosa spinge i genitori a preferire un libro piuttosto che un altro e a immaginare che possa interessare la propria prole? Una ricerca statunitense (Università Statale dell’Ohio) ha voluto esplorare questa scelta. Sono stati proposti 87 libri illustrati a 149 genitori per indagare le ragioni che spingono a preferire un libro, invece che un altro, per i propri figli.

La prima cosa che i genitori fanno, sfogliando un libro, è stabilire le difficoltà presenti nel libro. In altre parole, si chiedono se la complessità del libro è sintonica con le capacità cognitive possedute dai propri figli e con la loro età. Solitamente i genitori scelgono i libri che sono presenti sul mercato da più tempo o che, eventualmente, hanno ricevuto più consensi. Quando si tratta di selezionare un libro illustrato di narrativa, essi optano per i classici, ovvero quei libri che hanno caratterizzato anche la loro infanzia. I genitori, inoltre, sono condizionati dal sesso del loro figlio: infatti, se hanno un figlio maschio preferiscono un libro illustrato di narrativa che abbia come protagonista principale un bambino e viceversa se hanno una figlia. Inoltre, i genitori prediligono, pensando che possano piacere di più ai propri figli, i testi che contengono meno parole per pagina e più illustrazioni.

Fonte: Wagner, L. (2017). Factors Influencing Parents’ Preferences and Parents’ Perceptions of Child Preferences of Picturebooks. Front. Psychol., 8:1448. doi: 10.3389/fpsyg.2017.01448

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.