Main menu
sostieni_educareit

Pensieri di un bambino (che fatica a leggere…)

dislessiaCredo d’essere un bambino come tanti
anche se a scuola non leggo come gli altri.

Ho tanti amici con cui giocare,
sto bene, mi diverto, vado a pescare.

Ma quando son su un libro chino
le lettere ballano un pochettino.


A leggere mi affatico assai,
ad imparar le tabelline…ma quando mai!

La mamma ha parlato con qualche maestra,
forse è miopia che può dare mal di testa.

Qualche altra ha parlato di una strana malattia,
mi pare abbia detto DISLESSIA…

Oddio! Non so cosa pensare!
Che sia grave? Mi devo preoccupare?

Eppure non mi pare di star male,
mi sento un bambino normale.

La mamma ha detto di stare tranquillo:
non è varicella e neppure morbillo!

Al momento non ci devo pensare,
ho già eseguito una visita speciale.

La dottoressa è stata molto gentile,
ho pure letto…senza fretta di finire.

Mi ha poi detto di stare sereno,
i miglioramenti arriveranno in un baleno.

DISLESSIA: adesso so cosa vuol dire
anche se qualcuno lo deve ancora capire.

Ed ora a scuola, a piccoli passi di lettura,
delle pagine di un libro non ho più paura.

 


Autore: Rita Bimbatti, Pedagogista Clinico e Sociologa della Salute, esperta sui Disturbi Specifici dell’Apprendimento. Collabora con diverse riviste e testate online attraverso articoli divulgativi occupandosi di tematiche relative ad infanzia, famiglia, scuola. Autrice di numerosi racconti dedicati ai bambini e pubblicati su siti web ed antologie.


copyright © Educare.it - Anno XVII, N. 8, Agosto 2017

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!
© Norme sul copyright
Educare.it è una rivista registrata al Tribunale di Verona il 21/11/2000 al n. 1418. Direttore Responsabile: Luciano Pasqualotto.
I contenuti sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Unported.
Se vuoi citare questo articolo o un articolo di questa sezione, leggi le istruzioni su questa pagina.
E' consentito riprodurre articoli di Educare.it esclusivamente alle presenti condizioni. Ogni abuso sarà perseguito nei termini di Legge.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.