Main menu
sostieni_educareit

fallimento-universita-italianaSimone Colapietra

IL FALLIMENTO DELL'UNIVERSITA' ITALIANA

Cerebro, Milano, 2012
pag. 84, 10 Euro

con una piccola donazione puoi ricevere questo libro (e-book) in regalo

dalla premessa dell'Autore

Per la gran parte dei giovani l'università è diventata una tappa obbligatoria, quella che io oso chiamare "università forzosa".
L'idea odierna è che senza università non si trovi lavoro. Io con questo libro oltre a voler seviziare il fallito sistema universitario italiano voglio dimostrare il contrario: l'università in alcuni casi è del tutto inutile, spesso controproducente per la ricerca di un lavoro.
Ci sono molti studenti che non hanno quel senso critico che invece dovrebbe essere una sorta di "bussola" per chi si accinge ad apprendere nuove cose. C'è chi è all'università perchè i genitori lo hanno spinto in tutti i modi ad andarci, chi invece è uno studente fuori sede in perenne villeggiatura; altri ancora ricevono dei "premi di produzione" dai genitori che servono come incentivi per lo studio, come se il solo fatto di studiare non fosse già un valido incentivo. Questi ultimi sono gli identikit dello studente passivo, che si limita a studiare (se ha tempo e voglia) per il mero superamento dell'esame, mentre nella testa ha tutt'altro. Per fortuna c'è anche una buona parte di studenti che ha gli occhi ben aperti e non fa questo in modo disinteressato, quasi come una scelta imposta. C'è chi è uno studente a 360 gradi, che ha quella curiosità ogni giorno della sua vita e per qualsiasi cosa.

I modelli che offre la nostra società sono tutti da "giacca e cravatta" o da "camice bianco". I lavori manuali, artigianali sono ormai passati in seconda fascia, come fossero cose riservate agli altri ma non a noi. Sono visti quasi con disonore.
Questo ha portato un aumento sproporzionato del numero dei laureati, mentre nel frattempo se ne è anche ridotto il fabbisogno.
Il libro si apre con un breve viaggio nell'evoluzione del sistema universitario per poi analizzare singolarmente le diverse disfunzioni dell'università di oggi.

Questo libro è rivolto principalmente ai giovani, universitari e non, perché l'università è una cosa che riguarda loro da vicino. Naturalmente destinatari sono anche i docenti universitari e scolastici, affinché possano capire il punto di vista di chi si trova dall'altra parte della cattedra.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.