Login
Main menu
sostieni_educareit

L’uso delle dimensioni e della prospettiva nei disegni dei bambini

disegni-bambiniL'articolo si focalizza sull'analisi dei disegni nei bambini dai tre agli undici anni ed in particolare di come cambia la loro concezione delle dimensioni e della prospettiva. Il disegno rappresenta una fonte inesauribile di informazioni, sia dal punto di vista emotivo che sociale. Ciò accade perché nell’esprimersi graficamente il bambino si diverte e, pur rivelando molto di sé attraverso tipici simbolismi, non sa di manifestarsi. Non soltanto gli aspetti contenutistici, ma anche quelli formali (spazio, prospettiva) possono fornire delle informazioni sulla personalità dei bambini e sui loro stati emotivi. Vediamo come.

Fai login per leggere l'articolo completo

L'arteterapia in ambito pedagogico e didattico

L'arte è il contrario della disintegrazione. Perché la ragione propria dell'arte, la sua giustificazione, è appunto questa: di impedire la disintegrazione della coscienza umana, nel suo quotidiano e logorante, alienante uso col mondo; di restituirle di continuo, nella confusione irreale e frammentaria, dei rapporti esterni, l’integrità del reale, o in una parola, la realtà... La purezza dell'arte non consiste nello scansare quei moti della natura che la legge sociale censura come perversi o immondi, ma nel raccoglierli spontaneamente alla dimensione reale, dove si riconoscono naturali e quindi innocenti. La qualità dell'arte è liberatoria, e quindi, nei suoi effetti sempre rivoluzionaria (Pro e contro la bomba atomica, Elsa Morante)

Fai login per leggere l'articolo completo

Il bambino e la "propria arte"

Troviamo l'arte in ogni momento, in ogni spazio, in ogni età. Pratichiamo arte quando eseguiamo il nostro lavoro, quando ci occupiamo della nostra famiglia, quando svolgiamo le faccende domestiche. L'arte è dentro di noi e nel mondo che ci circonda. Ma cos'è l'arte? Sul dizionario possiamo trovare uno o più significati, come per ogni parola di ogni lingua in tutti gli angoli del mondo. Il dizionario racchiude le parole e le loro spiegazioni che in certi casi possono presentare delle differenze dovute alle diverse culture.

Possiamo notare che un vocabolo che descrive un oggetto che troviamo nel nostro ambiente e che abbiamo interiorizzato tende ad avere un significato standard per la comunità, mentre un termine astratto che tocca più profondamente le sensazioni intime dell'essere umano spesso può essere interpretato in modo dissimile.

Fai login per leggere l'articolo completo

Possibilità educative in movimento. Educare con la danza

La Danza è ormai un’arte molto conosciuta e molto apprezzata, anche grazie alla larga diffusione che ne stanno facendo i mass media. Tuttavia, troppo spesso si pone l’accento sul suo aspetto virtuosistico e spettacoli stico, dimenticandone le valenze educative e relazionali. Nel 1982, su iniziativa dell’International Dance Council e dell’International Institut Theatre – UNESCO, è istituita la Giornata Mondiale della Danza, allo scopo di ricordare l’importanza che quest’arte ha nello sviluppo dell’Uomo, tanto sul piano ontogenetico, quanto sul piano filogenetico. La data scelta per festeggiare la danza nel mondo è il 29 aprile, in onore di Jean-Georges Noverre, nato a Parigi il 29 aprile 1727 e morto a Saint-Germain en Laye nel 1810, creatore del balletto moderno.

Fai login per leggere l'articolo completo

Educatore musicale cercasi

Siete insegnanti di educazione musicale alla ricerca della vostra perduta identità professionale? Avete appena terminato gli studi musicali e siete ansiosi di conoscere il "colore" del vostro futuro (roseo? nero?) come formatori delle nuove generazioni? Cercate disperatamente un educatore musicale professionista al quale affidare un progetto didattico? Bene, avete sicuramente "aperto" la "pagina" che fa per voi!

Fai login per leggere l'articolo completo
sostieni Educare.it visitando gli sponsor!
© Norme sul copyright
Educare.it è una rivista registrata al Tribunale di Verona il 21/11/2000 al n. 1418. Direttore Responsabile: Luciano Pasqualotto.
I contenuti sono distribuiti con licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 3.0 Unported.
Se vuoi citare questo articolo o un articolo di questa sezione, leggi le istruzioni su questa pagina.
E' consentito riprodurre articoli di Educare.it esclusivamente alle presenti condizioni. Ogni abuso sarà perseguito nei termini di Legge.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.