Main menu
sostieni_educareit

La violenza di gruppo

imgNegli adolescenti la violenza di gruppo sembra essere diventata spesso l'unica dimostrazione di visibilità e forza. Anche se l'individualismo e il narcisismo crescente rappresentano un riflesso della propria identità l'omologazione al gruppo dei pari ha il potere di diffondere una sorta di scudo protettivo, una coesione di propositi e finalità che vengono affermate e imposte in modo dilagante come modello di riferimento.

Nella violenza di gruppo si afferma una nuova ed unica identità l'unica in grado di colmare noia, apatia, disinteresse. C'è una fragilità così profonda nei giovani, un isolamento comunicativo che non lascia spazio a riflessioni, giudizi, pensieri critici. Nel gruppo ognuno acquista potere e forza, visibilità e importanza. La violenza nasce e si alimenta nel gruppo a danno sempre di persone deboli e indifese, quelle persone che rappresentano lo specchio di una identità che ognuno in fondo nega a se stesso perche' rappresenta la matrice di un sentimento fragile nel quale e' troppo difficile e doloroso riconoscersi.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.