Main menu
sostieni_educareit

Il primo regalo

Print Friendly, PDF & Email

imgTra le grida e le rincorse dei bambini A. se ne stava in disparte, silenziosa e triste. All'improvviso l'ho vista piangere, mi sono avvicinata e l'ho abbracciata, sentivo il bisogno di rassicurarla e farle sentire la mia vicinanza, qualunque cosa fosse ciò che l'aveva turbata. Dopo la festa, nei giorni seguenti, ho pensato molto a lei scoprendo che quella tristezza aveva accompagnato molti anni della mia infanzia, il nido nel quale mi ero rifugiata e che mi proteggeva dall'indifferenza e dalla mancanza di calore affettivo. In questi giorni le prime luci del Natale accendono speranze,ricordi, emozioni, tutto ritorna a far emergere dal profondo aspettative di una nuova vita, la lunga attesa che apre le porte alla stagione dei sentimenti ritrovati e riscoperti alla luce della rinascita. La corsa ai regali renderà questo periodo frenetico e stressante, il desiderio di compensazione e di accoglienza spingerà tutti a rinsaldare legami, affetti, relazioni, con le solite buone intenzioni che acquieteranno come sempre la coscienza di non aver fatto tutto e bene.

Con largo anticipo ho preparato già il primo regalo di Natale, quello che farò ad A. ma soprattutto a me stessa, piccoli oggetti di un'infanzia dimenticata e forse mai vissuta che sto ancora rincorrendo e che appaiono come luci intermittenti di un Natale troppo distante. Un regalo diventa più significativo ed importante se il destinatario e chi lo invia non si conoscono, se il tempo passato può in qualche modo diventare una promessa di consolazione e di riscatto. Il sorriso strappato ad una bambina che si sente sola può cancellare magicamente le distanze, il tempo della solitudine e dell'indifferenza, delle parole e dei gesti mai conosciuti e per questo più desiderati. L'amore verso se stessi e verso gli altri può  concretizzare il miracolo di un Natale più vero,accogliente, capace di riconciliare ragione e sentimento, realtà e immaginazione, il dolore e la gioia.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.