Main menu
sostieni_educareit

La Lombardia riconosce la LIS come lingua a tutti gli effetti

imgLa Lombardia riconosce la LIS, nelle sue varianti compresa quella tattile, come lingua a tutti gli effetti. Il Consiglio regionale, infatti, ha approvato la legge volta a promuovere l’inclusione e l’integrazione sociale delle persone sorde, sordocieche, con disabilità uditiva o con deficit di comunicazione e di linguaggio e delle loro famiglie mediante l’abbattimento delle barriere alla comunicazione.

Il nuovo provvedimento, tra le altre cose, prevede l’uso della lingua italiana dei segni nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, nell’accesso ai mezzi di trasporto pubblico e ai servizi sanitari e sociosanitari. Nonché il suo insegnamento nelle scuole primarie e secondarie del territorio. Senza contare che, di concerto e in collaborazione con il Corecom (Comitato Regionale per la Comunicazione), saranno attivate azioni per favorire l’accessibilità ai media, alle trasmissioni televisive regionali e a quelle informative mediante la LIS.

Fonte: West, 02/08/2016

Allegati:
Accedi a questo URL (http://www.west-info.eu/files/Regione-Lombardia-LEGGE-CONSIGLIO-REGIONALE-N.-126-Approvata-nella-seduta-del-28-luglio-20161.pdf)LR Lombardia n. 126/2016[ ]102 kB
sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.