Educare.it - Rivista open access sui temi dell'educazione - Anno XXIV, n. 5 - Maggio 2024

  • Categoria: Editoriali

La paura e la speranza

pasquaCompito degli archeologi è quello di far tornare alla luce reperti antichi, memorie di civiltà passate che raccontano le storie di tanti popoli, ripercorrendo le tracce importanti della loro civiltà.Tra molti anni gli eventi dei quali siamo stati protagonisti  e che tuttora interessano la nostra vita testimonieranno lo scontro ravvicinato nel tempo tra il mondo microscopico e quello globale, nel quale le sovrastrutture create dall'uomo hanno provocato un'implosione devastante sulle certezze e i fondamenti della cosiddetta civiltà del benessere.

Ciò su cui abbiamo creato e costruito lo stile di vita, la ricerca di una stabilità personale e sociale si è rivelato un tessuto di conoscenze e aspirazioni molto fragile, esposto a continue sollecitazioni esterne che hanno ridimensionato e appiattito il vissuto personale, gli orizzonti di un progresso civile teso a coagulare gli interessi del singolo e della collettività. La pandemia e la guerra sono stati e saranno ancora delle finestre aperte su un futuro incerto, dei banchi di prova sui quali testare le capacità di resilienza, di introspezione e rivalutazione sugli aspetti salienti del progresso umano e della sua evoluzione.

Tuttavia quello che una civiltà sepolta non potrà mai rivelare, anche ad un occhio esperto, saranno le emozioni, il dolore, la solitudine, i desideri che rendono gli uomini tutti uguali di fronte alle calamità naturali e ai pericoli che ogni abuso di potere tende a imporre prevaricando la libertà di scelta, il diritto all'autodeterminazione, la ferma volontà di  reagire verso ogni forma di violenza e di repressione. Sotto la polvere della dimenticanza, che il tempo diffonderà senza rumore, ognuno potrà spargere i semi di una nuova alleanza capace forse di contrastare e arginare l'entropia di un sistema nel quale la complessità esprime le sue insite e pressanti contraddizioni.

copyright © Educare.it - Anno XXII, N. 4, Aprile 2022