Main menu
sostieni_educareit

imgGermano Pettarin e Jacopo Olivieri

L'isola delle tabelline 
Illustrazioni di Desideria Guicciardini

Einaudi, Torino, 2018
pag. 130, 12 Euro

con una piccola donazione puoi ricevere questo libro in regalo

dalla presentazione dell'autore

Esiste un posto dove i grandi matematici del passato trascorrono spensierati le vacanze: l'esotico arcipelago delle Cifriadi. Lì possono divertirsi assieme ai loro vecchi amici di sempre, i numeri. Nelle isole, ognuna retta da una sua regola, l'allegria non manca di certo...

Ma, come il turista Cento non tarda a scoprire, una di loro fa eccezione. A Tabellandia gli abitanti sono novantanove numeri, male assortiti e completamente spaesati. Non sanno perché si trovano lì, né quale sia il loro scopo: a differenza di tutti gli abitanti delle isole vicine, a loro manca una regola.

Ci sono quattro numeri Ventiquattro, due numeri Ventisette, un solo Quarantanove. Non c’è il Quarantasette e tantomeno il Tredici. Sembra che siano stati messi lì senza un criterio, quasi fossero numeri di scarto. Mentre, nelle altre isole, tutto è chiaro: nell’isola dei numeri pari stanno i numeri pari, nell’isola dei quadrati i numeri che sono un quadrato, nell’isola dei Più Cento i numeri grandi, nell’Isola dei (numeri) famosi il 118, il 113, ecc.,

L’atmosfera è deprimente. Ma forse l’arrivo di Cento avrebbe chiarito l’enigma. Con lui sarebbero diventati cento numeri. Cento come il nome greco della capitale di Tabellandia, Hecaton. Ma perché cento? E chi è il personaggio misterioso arrivato in aereo con Cento? A cosa serve l’enorme tavola in cima alla montagna? È il mistero delle tabelline!

L’isola delle tabelline è un romanzo che, come il precedente La matematica fa schifo!, cerca di parlare di matematica ai ragazzi in forma di racconto: non come regole e rigore, ma come scoperta e divertimento. I numeri non sono entità astratte ma personaggi veri, ognuno con il suo carattere: vivono tutti assieme, discutono, litigano, creando casini pazzeschi.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.