Educare.it - Rivista open access sui temi dell'educazione - Anno XXIV, n. 6 - Giugno 2024

Emanuele Pappalardoinsegnare alle ombre

Composizione e analisi nelle prima fasi di studio dello studio dello strumento musicale
Aspetti cognitivi, creativi, affettivi e relazionali. Una ricerca pedagogico-didattica

ETS Edizioni, Pisa, 2023
pag. 268, 29 Euro

con una piccola donazione puoi ricevere questo libro in regalo

dalla quarta di copertina

Un saggio che descrive Metodologia e Metodo finalizzati allo studio di uno strumento musicale, passando attraverso la composizione e l’analisi meta-riflessiva di un fare creativo. Non un fare per fare bensì un fare per essere. La modernità di questa prassi pedagogico-didattica, agìta all’interno del Conservatorio “O. Respighi” di Latina, risiede nella capacità di rendere lo studente consapevole del proprio processo formativo, in piena libertà emozionale e rispetto espressivo, processo all’interno del quale, docente e contesto si trasformano in luoghi affettivi di accoglienza, ascolto non giudicante e valorizzazione della persona. Una Metodologia dove lo studente è posto al centro dell’Esperienza e della Relazione. Nello specifico ci troviamo in piena ricerca-azione, seconda in ordine di tempo. La prima aveva coinvolto i bambini della scuola primaria, dell’Istituto Comprensivo “Giuseppe Giuliano” di Latina, e il loro apprendimento teorico-pratico in ambiente musicale mediante l’uso dei dispositivi digitali (ETS 2019). Questa seconda ricerca vede protagonisti quattro giovani studenti, in età compresa tra i 10 e gli 11 anni, sempre dell’I.C. “G. Giuliano”, della classe 1, sezione A, e il loro apprendimento teorico-pratico in ambiente musicale mediante l’uso della chitarra: ma la Metodologia è applicabile con qualunque altro strumento musicale.
È importante sottolineare che questa Metodologia, ideata dall’autore molti anni fa, volge sguardi attenti anche su fasce diverse d’età, autonomie psico-fisiche, processi apparentemente estranei alla cultura e all’acquisizione di una competenza musicale-strumentale. Pone l’accento sulle Relazioni:
1. Docente/Studente; 2. Studente/Scuola/Famiglia, e in particolare sulla Relazione: Docente/Studente/
Strumento/Contesto.
Risulta utile conoscerla e approfondirla, in quanto è una Metodologia che attiva e sviluppa processi relazionali, affettivi, emozionali, cognitivi. Lavora in modo integrato, e i benefici si rintracciano in diversi ambiti: nella scuola, all’interno della famiglia, nel rapporto con l’altro da sé, dunque nella Relazione.
Il volume offre anche ulteriore materiale di approfondimento consultabile online tramite codici QR integrati al testo, ed è introdotto da François Delalande, che ha condiviso prassi e filosofia di questa ricerca.