Educare.it - Rivista open access sui temi dell'educazione - Anno XXIV, n. 4 - Aprile 2024auguri natale

  • Categoria: Vivere di Scuola

Il Tinkering a scuola

thinkeringIl Tinkering è una metodologia didattica che promuove l'apprendimento attraverso l'esplorazione, la sperimentazione e la costruzione di oggetti concreti. Si concentra sull'apprendimento basato sull'azione e sull'esperienza pratica, incoraggiando gli studenti a fare ipotesi, ad affrontare problemi reali e a trovare soluzioni creative; consiste nell'utilizzare in modo creativo oggetti di facile reperibilità, oppure riciclare materiali e costruire ex novo degli apparati. L'obiettivo principale è stimolare la curiosità, la creatività e la capacità di problem solving degli studenti.

L'importanza di queste attività laboratoriali nella scuola risiede nella opportunità offerta agli alunni di imparare a collaborare in vista di un risultato tangibile e gratificante: un oggetto concreto. Da evidenziare il ritorno alla pedagogia dell'errore, in cui quest'ultimo non viene temuto in quanto rappresenta il primo passo per imparare: diventa uno dei tanti mattoni per la costruzione del sapere e lo sviluppo di competenze. E' l'oggetto stesso che, man mano che viene costruito, suggerisce correzioni, soluzioni ed evoluzioni del prodotto (artefatto cognitivo).

Il Tinkering è particolarmente popolare nei cosiddetti "fab lab" (abbreviazione di "fabrication laboratory") , che sono spazi di apprendimento in cui gli studenti possono sperimentare con strumenti e tecnologie come stampanti 3D, taglio laser, microcontroller elettronici e altro ancora. Questi laboratori offrono agli studenti l'opportunità di realizzare i loro progetti e di trasformare le loro idee in prodotti fisici funzionanti.

Le esperienze di Tinkering a scuola e nei fab lab possono assumere diverse forme: ad esempio, gli studenti potrebbero essere coinvolti in progetti di ingegneria, creando e programmando robot, oppure potrebbero costruire prototipi di apparecchiature scientifiche per condurre esperimenti. Possono anche essere incoraggiati a smontare e rimontare dispositivi tecnologici per comprenderne il funzionamento interno.

L'applicazione del Tinkering a scuola può avere numerosi vantaggi per gli studenti. Questo approccio favorisce lo sviluppo di abilità pratiche, come la capacità di utilizzare strumenti e tecnologie, e promuove la collaborazione tra gli studenti nel risolvere problemi complessi. Inoltre, il Tinkering incoraggia l'apprendimento interdisciplinare, poiché gli studenti possono integrare conoscenze e competenze provenienti da diverse discipline per realizzare i loro progetti.

Molti educatori hanno sperimentato con successo il Tinkering come metodologia didattica, integrandola nei curricula scolastici o offrendo programmi extracurricolari. I fab lab sono diventati luoghi di apprendimento popolari, non solo nelle scuole, ma anche in musei, biblioteche e centri comunitari.

In conclusione, il Tinkering come metodologia didattica offre agli studenti un'opportunità unica di apprendere in modo attivo e creativo. Attraverso l'esplorazione pratica e l'interazione con strumenti e tecnologie, gli studenti possono sviluppare abilità pratiche, stimolare la loro curiosità e imparare in modo significativo. Le esperienze di Tinkering a scuola e nei fab lab offrono un contesto ideale per promuovere la creatività, la collaborazione e il pensiero critico degli studenti.

Queste alcune attività di tinkering realizzate presso il 3 CD "G. Siani" di Marano di Napoli. 

copyright © Educare.it - Anno XXIII, N. 8, Agosto 2023
Tagged under: #bambini, #scuola,