Main menu
sostieni_educareit

Tessere trame da A-Mare

imgTessere trame da A-Mare, storie da tramandare è il titolo di un incontro fra persone che hanno ricevuto in dono le parole, i gesti e il Sapere dell’ultimo e unico Maestro di bisso.

Il 21 Maggio 2018 i bambini della scuola dell’Infanzia di via Monte Spada, Quartucciu, hanno vissuto un’esperienza che rimarrà indelebile nei loro ricordi.

Insieme ai propri genitori e agli insegnanti, hanno ascoltato, con grande coinvolgimento, il maestro Chiara Vigo che custodisce nelle sue sapienti mani un’arte che si tramanda da 28 generazioni fra le donne della  famiglia.

Chiara, che ha accettato sotto giuramento di servire e proteggere mare e terra, narra di aver imparato a conoscere e amare il mare grazie a sua nonna e di essere riuscita nel tempo a divenire un’esperta nuotatrice, capace di immergersi nell’acqua fino a tredici metri di profondità per raccogliere i fili prodotti dalla Pinna Nobilis, un mollusco gigante, senza danneggiare l’animale.

Dopo un lungo procedimento e con inesauribile pazienza, Chiara ottiene un filo dorato con il quale tesse i suoi preziosi tessuti. Mentre racconta, le sue parole prendono forma nei gesti, si muove, si avvicina ai bambini e, come per incanto, trasforma il filamento grezzo in un filo “magico” che brilla alla luce. L’emozione cresce, mentre Chiara racconta come effettua la tessitura manualmente con le unghie, che fa passare attraverso la trama come fossero un ago.

Si crea un’atmosfera incantata, con momenti di grande coinvolgimento emotivo e di commozione, in cui al tessere la trama con il bisso corrisponde un tessere legami fra le persone presenti. Le storie di ognuno si intrecciano, si attorcigliano fra loro per divenire una trama condivisa, una storia unica, una ricerca di armonia fra l’uomo e la Natura, come insegna il maestro che si prende cura di quelle storie come delle tradizioni millenarie che porta con sé.

Il messaggio che il Maestro regala ai bambini è che tutti dovrebbero impegnarsi per rispettare la terra, l’aria, l’acqua, la natura e la sua bellezza, l’arte, andando oltre lo sguardo, oltre ciò che appare. Riesce a suscitare meraviglia tra i presenti con la bellezza delle sue opere e i simboli della cultura e della tradizione: i leoni a difesa delle donne, le pavoncelle a difesa della pace, gli alberi della vita, emozioni di terra e acqua, lune e navicelle nuragiche.

La natura va difesa, l’arte non può essere venduta perché non ha prezzo. La gratuità del suo agire insegna che tutto ciò che costruisce è patrimonio di tutti e che va protetto e rispettato, contro le logiche della mercificazione. Un messaggio forte, di grande impatto, che tocca fortemente bambini e adulti presenti.

Il compito della scuola è educare alla cittadinanza responsabile già a partire dall’ingresso alla vita, un’educazione che aiuti i bambini, futuri cittadini, a uscire dall’indifferenza per prendersi cura dell’Altro, dell’ambiente, del mare con agire donativo, gratuità. Chiara Vigo durante l’intera mattinata dona, infatti, se stessa, la sua Sapienza, la sua Maestria ai bambini e alla comunità e insegna che ognuno deve poter esprimere liberamente e con coraggio, proprio come lei, la parte migliore di sé.

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.