Main menu
sostieni_educareit

Brainstorming di Natale

Print Friendly, PDF & Email

nataleA volte mio figlio, ormai quarantenne, mi chiede: "Ti ricordi mamma?". Spesso non so rispondere perchè sono passati tanti anni, i ricordi sbiadiscono e la memoria tende ad allentare i legami con il tempo, gli eventi diventano a volte un muro fragile di contenimento, un argine agli stimoli e alle occasioni che il presente offre, spesso senza filtri e impedimenti. Eppure ogni tanto, ma soprattutto nella ricorrenza del Natale, come per incanto, tutto sembra riemergere dal passato, i ricordi diventano immagini vivide e colorate, spiragli dai quali la luce affiora e illumina i volti, gli oggetti, gli sguardi, i gesti...

Quando ero piccola i giochi all'aperto erano l'unica possibilità di svago e libertà, torme di ragazzini in giro per il paese, le corse e le cadute, l'aria delle stagioni immerse nel calendario di una infanzia semplice e pulita, odori, suoni, sapori come cristalli trasparenti, le preghiere recitate a memoria, le poesie imparate a scuola, le parole per immaginare, fantasticare il futuro sulle ali di un volo senza destinazione.... L'adolescenza e il desiderio di crescere in fretta, le prime parole scritte per dare spazio alle emozioni, il dialogo senza interlocutori, la ribellione alle regole, il silenzio di una solitudine difficile da comprendere, accogliere, amare... L'età adulta, le scelte, e il coraggio di raggiungere la stabilità trascurando qualche rimpianto, le occasioni mancate, la concretezza dei legami da alimentare con qualche rinuncia, la bilancia per valutare il presente, lo spazio personale per riflettere e perdonare, i sentimenti e la ragione, la prudenza e l'istinto... Mi sento ancora troppo vicina al Natale per lasciarlo andare via senza un ricordo, un'emozione, una condivisione che possa rendere tutto più vero, autentico, reale, le immagini che pian piano prendono forma lievitano e come un'onda anomala uniscono il passato al presente, il tempo e la sua memoria. La prossima volta vorrei essere pronta a rispondere alle domande di mio figlio, sono sicura che i ricordi mi aiuteranno a tornare indietro, a fermare il tempo, a sorridere e vivere l'attesa del Natale con la stessa emozione di quando ero bambina...gli occhi del cuore non invecchiano.                         

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.