Main menu
sostieni_educareit

La depressione in Italia è soprattutto donna

Print Friendly, PDF & Email

Donna, poco istruita, disoccupata e residente nelle piccole regioni italiane. È questo il profilo dei soggetti maggiormente esposti al rischio di depressione nel Bel Paese. Una malattia che, infatti, colpisce appena il 4% degli uomini contro il 10% del gentil sesso.

La maggior parte delle quali vive in Umbria, Molise e Sardegna. Ciò che più conta è che si tratta di una patologia che ogni anno induce al suicidio oltre 4 mila persone. Un fenomeno che, almeno in parte, può essere giustificato dal fatto che nel 40% dei casi chi soffre di questi disturbi non richiede l’assistenza né dei medici né dei propri familiari. In questi casi sono gli operatori sanitari a dover porre la massima attenzione nel ravvisare sintomi depressivi soprattutto in pazienti con malattie croniche. È quanto emerge dal Rapporto nazionale Passi 2010 sulla depressione.

West, 11/07/2011

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.