Main menu
sostieni_educareit

In Cile manifestazioni studentesche per riforma sistema educativo

Migliaia di persone – 80.000 per gli organizzatori, 30.000 per la polizia – hanno preso parte ieri a manifestazioni chiedendo una riforma del sistema educativo del Cile. Già protagonisti di una sollevazione nazionale nel 2006, studenti e insegnanti chiedono che l’amministrazione degli istituti, affidata nel 1990 ai comuni, torni allo Stato, che le scuole danneggiate dal terremoto dello scorso anno siano ricostruite e che l’abbonamento ai mezzi di trasporti resti gratuito anche oltre l’anno scolastico.

Nel corso delle manifestazioni – che hanno riguardato in particolare la capitale Santiago e Valparaíso – gli studenti si sono scontrati con le forze dell’ordine: secondo il quotidiano ‘La Tercera’, almeno 70 persone sono state arrestate e decine sono stati i feriti da una parte e dall’altra. Gli incidenti più gravi sono avvenuti quando un drappello di dimostranti ha cercato di raggiungere il palazzo presidenziale della Moneda, a Santiago.

Il ministro segretario generale del governo, Ena von Baer, ha ammonito gli organizzatori dell’iniziativa, accusandoli di essere responsabili delle violenze. Ha anche invitato a sedersi a un tavolo e avviare consultazioni.

Fonte: Misna, 15/07/2011

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.