Main menu
sostieni_educareit

Life skills e benessere nella senescenza: le correlazioni

imgLe life skills o competenze per la vita sono un gruppo di abilità, che possono essere apprese indirettamente attraverso l'educazione oppure direttamente mediante le esperienze di vita. Esse sono rapportabili all'ambito cognitivo, emotivo e relazionale e hanno la finalità di aiutare la persona a risolvere i problemi che si presentano nella quotidianità. Che ruolo svolgono le life skills nel promuovere il benessere economico, la salute e il benessere psicologico nelle fasi avanzate della vita?

È l'interrogativo che si è posto una ricerca anglo - statunitense (Università di Londra e Università della California del Sud di Los Angeles). Ai fini dello studio, sono state considerate e misurate, attraverso questionari specifici, cinque life skills, ovvero la coscienziosità, la stabilità emozionale, la determinazione, l'autocontrollo e l'ottimismo. La ricerca ha preso in considerazione 8119 uomini e donne con un'età superiore ai 52 anni (età media 67 anni), che sono stati seguiti per quattro anni.

L'indagine ha accertato che laddove sono presenti le cinque life skills menzionate, gli anziani possiedono un maggiore reddito individuale e, quindi, una condizione di benessere economico; hanno la sensazione soggettiva di stare bene; manifestato un numero esiguo di episodi depressivi; mostrano un buon inserimento sociale con una fitta rete di amicizie, per cui non soffrono di solitudine; palesano la sensazione soggettiva di stare bene fisicamente; dimostrano di avere un numero trascurabile di malattie croniche, legate all'avanzare dell'età. Inoltre, essi presentano una migliore strutturazione della quotidianità, occupata con attività soddisfacenti. In aggiunta, i loro esami ematici rivelano un livello basso di colesterolo, una minore quantità di proteina C - reattiva, che è un indice aspecifico d'infiammazione, ed una maggiore quantità di vitamina D, necessaria per prevenire fenomeni osteoporotici.

Il possesso delle life skills esaminate predice, a distanza di quattro anni, il mantenimento del benessere psicologico, una minore solitudine, una bassa incidenza di malattie croniche e una minore invalidità fisica.

Fonte: Steptoe, A., Wardle, J. (2017). Life skills, wealth, health, and wellbeing in later life. PNAS, 114: 17, 4354 - 4359. DOI: 10.1073/pnas.1616011114

sostieni Educare.it visitando gli sponsor!

I contenuti provenienti da fonti esterne ad Educare.it sono di proprietà degli autori o editori che li hanno pubblicati.
Eventuali loghi e marchi presenti sotto varie forme in questo sito sono di proprietà dei rispettivi titolari.

I cookie sono necessari per il pieno utilizzo dei servizi offerti su Educare.it, comprese le funzionalità implementate attraverso terze parti.
Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookie.
In alternativa puoi visionare l'informativa che spiega come disattivare i cookie.