Educare.it - Rivista open access sui temi dell'educazione - Anno XXIV, n. 7 - Luglio 2024

  • Scritto da Roberto Dalla Chiara
  • Categoria: Risonanze

Succede

Sto seduto al volante del furgone
piede schiacciato sull’acceleratore
sto imboccando il viadotto...
"Succedono delle cose strane agli esseri umani..."
ma alcune sono più strane di altre.
Ne ho vissute e combinate molte.
Mi sono sempre rialzato
in piedi, irto, incontro alla vita che mi attendeva.

Leggi tutto …

  • Scritto da Roberto Dalla Chiara
  • Categoria: Risonanze

Oblio

C’è un momento nel percorso di vita di alcune persona in cui, ad un certo punto, sembra che nei comportamenti quotidiani il confine tra "ragione" e "follia" sfumi e tutto divenga confuso.
A volte non se ne ha consapevolezza e si continua a vivere come se tutto non potesse che girare in quel modo. Altre volte ci si ritrova immersi nel buio e non si riesce più a vedere il modo di uscirne.
Ma quando arriva quell’altro momento in cui si coglie la possibilità di comunicare questa condizione è come se si stesse cercando una strada, un po’ di luce, un appiglio a cui appendere quella fioca volontà che a volte è tutto ciò che si ha per scrollarsi di dosso quel senso di oblio che ci sembra ci circondi.

Leggi tutto …

  • Scritto da Roberto Dalla Chiara
  • Categoria: Risonanze

Mia madre non lo deve sapere...

Mia madre non lo deve sapere,
no, mi ammazzerebbe se lo venisse a sapere:
quella volta i soldi non sono mancati
perché si era sbagliata;
dal portafoglio li ho presi io
mi servivano
ma non glielo potevo dire
non mi danno la ricevuta per "quello" che acquisto.
Mia madre non lo deve sapere,
no, ne morirebbe se lo venisse a sapere:
quando ieri sono tornato a casa "strano"
e lei era lì, sul divano, sveglia, ad attendermi nel cuore della notte,
io non ero ubriaco
ma non glielo potevo dire
era più facile farle credere che avevo bevuto
piuttosto che dirle che mi ero impasticcato.

Leggi tutto …

  • Scritto da Roberto Dalla Chiara
  • Categoria: Risonanze

Per dono o per amore

Non è facile distinguere l’amore dall’odio;
non è facile quando la vita ti si presenta come una strada
senza indicazioni, senza segnaletica,
senza direzione.
E’ come viaggiare nella nebbia,
non vedi
puoi solo cercare di sentire e seguire quel momento in cui
tu, l’auto, le ruote, l’asfalto
siete un tutt’uno.
Ti sembra di sentire la terra, in quel momento,
e la cerchi mentre avanzi
perché altro segnale non hai se non i tuoi sensi.

Leggi tutto …

Altri articoli …

  1. Fratelli