Educare.it - Rivista open access sui temi dell'educazione - Anno XXIV, n. 7 - Luglio 2024

Teli d'amare

telo mareUna giornata al mare come tante, spiagge battute dai bagnanti, bambini attratti e nello stesso tempo timorosi dell'acqua, l'andirivieni di gente alla ricerca del ristoro dal caldo opprimente. I "vu cumprà" sembrano essersi dati un appuntamento e, alla stessa ora, compaiono dal nulla, carichi della loro merce per iniziare la nomade e faticosa giornata. Il sole e il mare sono compagni del loro incessante vagabondare, non hanno schermi protettivi, gli oggetti di vario genere sono abbarbicati come una doppia pelle sulle braccia esili e scure, appendici di una nuova schiavitù che offre per pochi euro vestiti, accessori per il mare, i colori dell'estate venduti per assecondare fantasie e capricci di adulti e bambini.

Leggi tutto …

Educare alla cittadinanza globale: l'Apprendimento Servizio Solidale

logoAMU, Associazione Azione per un Mondo Unito Onlus (https://www.amu-it.eu/), ente accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e Ricerca per la formazione del personale della scuola sui temi della cittadinanza e dei diritti umani (DM 170/2016), propone un percorso formativo per docenti ed educatori dal titolo “Educare alla cittadinanza globale: l’Apprendimento Servizio Solidale” si svolgerà da settembre 2020 a gennaio 2021, in modalità interamente e-learning, con un impegno stimato di circa 4 ore a settimana per un totale di 80 ore complessive che verranno certificate.

Leggi tutto …

Perché leggere

leggerePrendo in prestito alcune frasi di personaggi famosi per invitare, piccoli e grandi, alla lettura, un piacevole e ricco passatempo, uno spazio ideale che consente di crescere alla luce di nuove esperienze, per sentirsi, nello stesso tempo, protagonisti e spettatori della vita.Immergersi nelle pagine di un libro non alimenta solo la fantasia, le storie diventano specchi nei quali è possibile dare alla realtà un suo significato e al tempo la sua affascinante e misteriosa dimensione. Un viaggio di scoperta che si rinnova ogni volta per dare respiro alle parole, ai sentimenti, alle emozioni.

 

Leggi tutto …

In classe c'era un bambino che..

bambinoTra i banchi di scuola c'era lui. Occhietti vispi che interrogano, poche parole e la mente che vola per chissà quali luoghi...
E poi c'era un maestro che interrompeva questo volo chiedendogli di restare a terra. C'era una maestra che gli chiedeva di guardare in modo fisso la lavagna, di tenere lo sguardo fisso sul libro, di aprire bene le orecchie per immagazzinare tutte quelle strane parole, a volte così lontane dalla sua realtà.
E poi c'era quell'insegnante che gli metteva un 7, un 8, un 6 sulla pagella perché lui non rappresentava il SUO modello di studente. Era troppo distratto (ma in realtà lui pensava). Era troppo attivo (ma in realtà era semplicemente "vivo").
Beh...magari nemmeno lei o lui rappresentavano il modello di MAESTRO/MAESTRA che questo piccolo "diavoletto" avrebbe voluto eppure, di pagelle, di schede di valutazione, lui, non ne farà mai.... Peccato perché questa maestra, questo maestro non proveranno mai la forte emozione di volare e di essere felicemente "diversi" in un mondo così tristemente a volte normale....
E quando quel bambino crescerà non avrà mai tra i suoi ricordi, quello preziosissimo di un insegnante che ti accompagna in quel volo strettamente personale ed unico per ciascuno.